TREND 2017|2018

AMORE PER LA VITA E LA NATURA | BIOFILIA ED ECOCONSAPEVOLEZZA

Finora, usando i termini di sostenibilità e rinnovamento delle risorse,si è fatto molto marketing, anche nel mondo del Design, ma, adesso, è giunto il momento di lasciarlo da parte, perché una reale eco consapevolezza di tutto ciò che stiamo perdendo della Natura, ci muove a un sentimento di malinconica fascinazione che potremmo definire Biofilia,  cioè un’intelligenza naturalistica che cerca di relazionarsi con la Natura e risolvere i problemi che la nostra presenza pone al resto della Natura. Tanto che all’improvviso si è giunti al punto che il mondo botanico è diventato inaspettatamente il palcoscenico di complesse e articolate dinamiche politiche e nello stesso tempo risolvere problemi, ma ci porta anche a uno stato empatico che ci spinge alla semplice immersione in ambienti naturali selvatici percepiti come rassicuranti e rigenerativi. Il confine tra il mondo del Design e quello dell’Arte Contemporanea è diventato sempre più sottile, sono già entrati in comunicazione, ma mai come adesso.

Entrambi sono permeati di un senso di nostalgia nei confronti della porzione di Natura che abbiamo già perso e guardano al futuro con incertezza, speranza e senso politico di salvaguardia.

Questa sensazione, fortissima, me l’hanno data molte delle nuove produzioni uniche a carattere artigianale di giovani designer talentuosi che ho ammirato, quasi installazioni artistiche piene di poesia, piccole opere che ci aiutano a dialogare con la natura e le nostre emozioni più intime.

Due esempi: le sculture viventi di Maddalena Selvini e quelle musicali di Agustina Bottoni.

                       

I prossimi trend che ho osservato e guideranno il mio lavoro di decorazione d’interni.

COLORI | TONI NATURALI

Nel 2017 i toni sono diventati più naturali, creano un’atmosfera più calda che rustica. Oliva, terracotta, senape, rosa polvere, sabbia cannella, ruggine, corallo antico e color vino rosso, non più il Marsala del 2016 con dentro un tono di marrone, ma un rosso purpureo più scuro, intenso e puro e poi l’indaco dalle sfumature più scure a quelle più chiare. Ne osserviamo l’evoluzione nei tessuti con finissaggi lavati e leggeri chambray, che donano un aspetto e una sensazione più morbida e casual. Essi forniscono un ottimo spunto per introdurre colori chiari e leggeri in schemi d’ispirazione, in modo da donare una nuova brillantezza  con sfumature più luminose anche alle case minimaliste, ispirate al design scandinavo. Sono colori che riscaldano e calmano e  sono incredibilmente versatili: si potrebbe iniziare con l’introduzione di alcune ceramiche color terra, o spingersi con maggiore audacia e dipingerne le pareti.

              

 

         

 

Verde bosco

Le tonalità scure del verde diventeranno il nuovo colore per interni,  addio al blu e alla mezzanotte, eccoci nella fresca ombra del bosco.

Il verde scuro come pittura per camere da letto crea uno sfondo invernale, perfetto con mobili dai colori caldi, con dettagli in pelle naturale, con il lino naturale e con lampade in ottone e rame.

Utilizzato, invece, in una poltrona di design o in cuscini e oggetti d’arredo come dettaglio, aggiunge profondità e porta i colori dalla Natura.

   

       

Tonalità gioiello

Le vibranti  tonalità gioiello stanno andando di pari passo con i morbidi colori della terra. Verdi smeraldo, blu zaffiro, viola ametista e rosso rubino mescolati con morbidi rosa petalo conferiscono agli interni maggiore luminosità e suggestione. Inoltre le  tonalità rosa pastello e il blu che attualmente godono ancora del loro momento di popolarità,  saranno presto superate dai toni ispirati dai toni dei metalli, dello cosmo, delle stelle, del cielo con le nuvole.

                                  

                           

                           

NOMADE GLOBALE

Ritorna l’etnico negli interni, ma in veste di nomade globale, con tessuti ricchi di colori, abbellimenti e pattern. Le stoffe tradizionali africane, le sete orientali, le stampe indiane, le stuoie marocchine, i tappeti ubzechi questa volta mescolati e usati con misura.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

INTERNI ELABORATI

C’è stato un notevole spostamento dal 2016 in poi verso interni più elaborati e ornati, lontani dalle linee rigide e minimaliste che hanno dominato la scena dell’arredo d’interni. Il concetto stesso di semplicità si arricchisce di colori insoliti e pieni di carattere che tratteggiano i volumi delle case anche le più minimaliste.

     

Escapismo | Desiderio di fuga

Le case con angoli e luoghi da recuperare, i paesaggi domestici, diventano ricercati cominciamo a reagire alle nostre vite sempre più tecnologiche. Con un tempo sempre più crescente trascorso davanti al computer o allo schermo dello smartphone durante il giorno, rientrati in casa crescerà sempre di più la voglia di creare spazi nella nostra casa privi di distrazione digitale. Questo non può significare l’eliminazione dell’amato-odiato  schermo ultra piatto, ma si cercherà di creare paradisi di calma e tranquillità, sia che si tratti di una camera da letto o di un angolo nel quale potersi rifugiare.